BEPPE

Giuseppe Pagani, detto Beppe, nato nel ’58, vive a Scandiano. E’ sposato con Sandra, hanno un figlio e una figlia: Davide e Francesca.
–        Nel 1979, appena diplomato, inizia a lavorare in ceramica, e successivamente in banca.

Beppe è impegnato da sempre in attività di volontariato e nella solidarietà sociale in area laica e cattolica.
–        Fa parte, sin da ragazzo, del movimento dei Francescani ed è tra i fondatori del Comitato reggiano per la difesa della Costituzione.
–        Dal 1999 al 2004 è Consigliere d’amministrazione dell’OSEA di Reggio Emilia (Operedi ServiziEducativi Assistenziali) e dal 1989 al 2009 è vice Presidente del Centro culturale “Giuseppe Moscati” di Scandiano. Tra le iniziative, ha promosso scuole di formazione all’impegno sociale e politico, che hanno coinvolto centinaia di giovani.
–        Ha lavorato con istituzioni pubbliche e private, alla realizzazione di progetti di solidarietà internazionale, come la costituzione di cooperative a sostegno di minori abbandonati in Romania (Sighet) e di donne in difficoltà e giovani disoccupati in Brasile (Favelas di Rio de Janeiro, Salvador Bahia, Recife).
 
Si avvicina alla politica negli anni di Moro e Zaccagnini, abbracciando anche in questo campo, come nell’impegno personale e sul lavoro, la tutela dei cittadini più deboli.
–        E’ Consigliere comunale a Scandiano dal 1980 al 1990, anno in cui è eletto Segretario generale del Sindacato bancari Cisl di Reggio Emilia.
–        Nel 1995 si laurea conil massimodei voti in Scienze politiche e sociali da studente lavoratore (e genitore) all’Università di Bologna.
–        Dal 1998 al 2000 è responsabile nazionale del Settore formazione – ricerca – informazione del Sindacato.
–        Dal 2000 è Segretario generale della Cisl di Reggio Emilia, carica che ha ricoperto sino al 2010.

Alle elezioni regionali del marzo 2010 viene eletto Consigliere Regionale nelle fila del Partito Democratico. In seno all’Assemblea Legislativa è scelto per presiedere la Commissione V: cultura, scuola, formazione, lavoro, sport e diritti delle nuove generazioni.
–        Nel 2011, Pagani in qualità di presidente della V Commissione lavora alla stesura della legge di riforma del sistema di Istruzione e formazione professionale regionale di cui è relatore in Aula (L.5 del 28 giugno 2011)
–        Nel 2012 è primo firmatario della proposta di legge regionale su prevenzione o contrasto al  gioco d’azzardo.
–        Dal 2010 promuove la formazione e la partecipazione dei giovani alla politica attraverso l’associazione Campo Samarotto.
–        Dall’inizio della legislatura appoggia e vota tutte le leggi sulla riduzione dei costi della politica, ha rinunciato al vitalizio derivante dalla carica di consigliere regionale.
–        Dicembre 2012, dopo aver appoggiato Matteo Renzi alle primarie e promosso la formazione dei Comitati pro-Renzi in provincia di Reggio, viene indicato dai comitati stessi e dal mondo che lo ha sostenuto in Regione come candidato al Parlamento.

Termina il suo mandato da consigliere Regionale nel 2014 e ritorna all’attività precedente all’esperienza politica.